LUOGHI E SAPORI DA SCOPRIRE 

Itinerari storico-artistici


Da Abbadia Ardenga sono facilmente raggiungibili numerose località di interesse storico-artistico. Buonconvento, il paese più vicino (dista circa 5 km) e l' Abbazia di Monte Oliveto sono sicuramente da visitare. A 15 minuti di auto entriamo nel cuore della Val d'Orcia e i suoi cinque comuni: Montalcino, San Quirico d'Orcia, Pienza, Castiglio d'Orcia e Radicofani
Montalcino, nel cui territorio ci troviamo,rinomato in tutto il mondo per i suoi vini e soprattutto la produzione del prezioso Brunello di Montalcino dista, percorrendo la via più breve, circa 12 chilometri. Il centro storico è dominato dalla possente Rocca, fortezza costruita nel 1361 come segnare il passaggio della città sotto il dominio di Siena. Il panorama che si gode dai bastioni della rocca è davvero spettacolare; và dal Monte Amiata, attraverso le Crete fino a Siena, e attraversa tutta la Val d'Orcia fino alle colline della Maremma.
Un'altra attrazione di Montalcino è la caratteristica torre stretta e lunga del Palazzo dei Priori, sede del Comune, che si affaccia sulla piazza principale nota come Piazza del Popolo, con la sua bella loggia gotica. Segnialiamo anche il Palazzo Vescovile e le chiese di Sant' Agostino, Sant' Egidio e San Francesco e il Museo Civico e Diocesano di Arte Sacra.A pochi minuti di strada dal paese è sicuramente da visitare l'Abbazia di Sant'Antimo.
San Quirico d'Orcia sono da visitare la Collegiata, la chiesa principale di San Quirico e Giulitta, una splendida chiesetta romanica con elementi gotici e barocchi, caratterizzata da tre bellissime entrate con sculture di leoni, tutte differenti tra loro. Dietro ed a fianco della Collegiata, si trova Palazzo Chigi, un bel palazzo che oggi ospita il comune della città. Continuando lungo Via Dante Alighieri, si arriva a Piazza della Libertà, il cuore della piccola città e da cui si accede agli Horti Leonini, la Chiesa di San Francesco, detta anche Chiesa della Madonna, in quanto ospita la statua in terracotta della Madonna, opera diAndrea della Robbia, qui spostata dalla vicina Cappella di Vitaleta, visibile sulla strada che conduce verso Pienza, nata da “un sogno d'amore e da un desiderio di bellezza”. Diede i natali a Papa Pio II, Enea Silvio Piccolomini, che assegnò il compito all' architetto Rossellino di fare dell'antico borgo la "città ideale", un esempio raro di urbanistica rinascimentale portata a compimento. Da visitare il Duomo e la sua Piazza, l'imponente Palazzo Piccolomini con la sua bellissima Loggia e il giardino sospeso dal quale si può ammirare un panorama davvero unico su tutta la valle dell'Orcia, il Museo Diocesano, Santa Caterina e la Pieve di Corsignano.

Montepulciano, arroccata sulla cima di un colle, è una cittadina medievale di rara bellezza, con eleganti palazzi rinascimentali, antiche chiese, splendide piazze e piccoli angoli nascosti. Piazza Grande ne è il cuore e il palcoscenico degli eventi principali della città, tra cui Il Bravio delle Botti. Una passeggiataper le vie è il modo migliore per scoprire la città e le sue attrazioni e al tempo stesso per ammirare l'incredibile vista della campagna circostante tutta ricoperta da quei favolosi vigneti che producono il vino Nobile
Da vedere la Cattedrale, Palazzo Ricci, la Chiesa di santa Maria delle Grazie e la chiesa di Sant'Agostino, il Tempio di San Biagio.


"Chiare dolci fresche acque..."

 

A pochi chilometri da San Quirico, merita una sosta Bagno Vignoni, le cui acque termali sono note sin dal Medioevo. Qui si può visitare l'antica vasca, posta nel centro del paese, e il Parco dei Mulini, ai piedi del quale, lungo le rive del fiume Orcia, si trova una vasca naturale alimentata dalle sorgenti calde. Per chi ama le terme si segnalano anche quelle di Montepulciano, Bagni San Filippo alle pendici del Monte Amiata, Rapolano Terme e Chianciano Terme.

 

Val d'Orcia: buona da mangiare!

 Tutta l'area è incredibilmente ricca di prodotti locali di grande qualità come il favoloso Pecorino di Pienza, l'intenso olio di oliva, il delizioso vino (Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino, solo per citare i più conosciuti), che segue una lunga ed antica tradizione, lo zafferano, i funghi, i tartufi, la selvaggina, i crostini con la milza, i Pici (spaghetti fatti a mano) conditi secondo la tradizione con un sugo piccante di pomodoro e aglio (aglione) o con il ragù.

LINK UTILI


Proloco di Pienza www.prolocopienza.it 


Winenews www.winenews.it 


Per la Val d'Orcia www.perlavaldorcia.com 


Parco della Valdorcia www.parcodellavaldorcia.com/indexb.asp 


Proloco di Montalcino www.prolocomontalcino.com